Pelle disidratata in inverno: come prendersene cura.

17/11/2020
da Farmania Amministrazione

Le temperature rigide della stagione invernale, che molto spesso si associano anche a un vento forte, rendeno la nostra pelle più secca e quindi maggiormente vulnerabili. Cerchiamo quindi di capire quali sono le modalità per assicurare una corretta idratazione in un modo assolutamente naturale.

Perché la pelle in inverno si disidrata

I motivi per cui la pelle va incontro alla disidratazione nel periodo invernale sono ovviamente il freddo, il vento e la minore percentuale di umidità presente. In realtà, è il nostro stesso organismo che mette in piedi un meccanismo, denominato vasocostrizione, che riducendo lo spessore dei vasi sanguigni permette di trattenere il calore. Il rovescio della medaglia di questa situazione è che la pelle riceve una minore quantità di nutrienti dal sangue e ciò comporta un minore apporto di grassi che trattenendo l'acqua mantengono la pelle liscia e idratata. Inoltre, la pelle è maggiormente esposta a possibili dermatiti ed arrossamenti.

Cosa significa che la pelle è disidrata

Questo vuol dire che la pelle risulta secca e screpolata in virtù dello stato superficiale della pelle che, in virtù degli agenti atmosferici invernali, va incontro ad una sorta di danneggiamento. Il sintomo più ricorrente è quello di un viso con guance che risultano molto arrossate e screpolate.

Quali sono le cause della secchezza della pelle

I motivi per i quali la pelle risulta secca nel periodo invernale non sono solo quelli relativi agli agenti atmosferici, ma si possono aggiungere anche quelli relativi alla permanenza prolungata in ambienti chiusi e riscaldati in maniera eccessiva; a ciò bisogna poi aggiungere anche i lavaggi frequenti e l'uso di deterngenti che possono risultare particolarmente aggressivi per la pelle.
L'insieme di tutti questi elementi determina l'arrossamento e la screpolatura della pelle del viso, e anche delle mani, durante l'inverno.

Rimedi per curare la pelle secca

Un aspetto da non trascurare rigurda innanzitutto l'alimentazione e soprattutto assicura un'elevata idratazione alla pelle, non solo bevendo molta acqua ma anche con bevande e tisane naturali; inoltre è opportuno mangiare zuppe e minestre e non far mancare ogni giorno un buon contenuto di frutta secca. Per pulire la pelle del viso, oltre ovviamente a dei saponi delicati, si possono usare anche il miele e lo yogurt che hanno delle ottime proprietà emollienti. Inoltre la pelle deve essere accuratamente nutrita, specie con oli che permettono di lenire il rossore e le screpolature e nel contempo assicurare un'adeguata protezione.